12 febbraio 2024 ore: 16:06
Non profit

Terzo settore, Giani (Toscana): “Su slittamento Iva sottoscriverò atto indirizzo in Consiglio"

Il presidente della Regione Toscana commenta il possibile slittamento dell'entrata in vigore del regime Iva per il Terzo settore che potrebbe non rientrare nel Milleproroghe. “La salvaguardia del tessuto associativo del nostro territorio è fondamentale”
ROMA - “La salvaguardia del tessuto associativo del nostro territorio è fondamentale. La possibilità che la norma che prevede lo slittamento dell’entrata in vigore del regime Iva per il Terzo settore non venga approvata all’interno del decreto Milleproroghe, mi preoccupa. Per questo mi impegnerò a sottoscrivere un atto di indirizzo da portare in aula, da far sottoscrivere da tutti i gruppi politici del Consiglio regionale”.

Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, commenta il possibile slittamento dell'entrata in vigore del regime Iva per il Terzo settore che potrebbe non rientrare nel Milleproroghe. La questione preoccupa il mondo dell'associazionismo, allarmato dal fatto che tale modifica produrrebbe un grave aumento degli oneri burocratici e rischio di chiusure dello storico tessuto associativo regionale, senza peraltro aumentare le entrate dello Stato.

“Penso a quanto il Terzo settore incida nella nostra Toscana, che intreccia la sua storia e i suoi valori con quelli del mondo dell’associazionismo: la solidarietà, l’accoglienza, la rete di aiuti diffusa e capillare, che siamo capaci di mettere in campo è un tesoro inestimabile - aggiunge Eugenio Giani -. La quantità e la qualità delle associazioni e dei volontari presenti nel nostro territorio - conclude il presidente - spiega come mai la Toscana sia una delle regioni d’Italia dove l’associazionismo è più forte, solido e attivo. Chiediamo che vi sia un impegno corale e trasversale per risolvere questo problema annoso una volta per tutte”. ‎
 
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news