12 novembre 2014 ore: 13:42
Economia

Torta, candeline, palloncini, animazione. Ecco la festa di compleanno "in sospeso"

Dopo il caffé, i libri e il pane "in sospeso" lanciati in diverse parti d'Italia, arriva la festa di compleanno dei bambini. La propone il Comune di Milano insieme a Energie sociali Jesurum lab. Le famiglie bisognose sono segnalate dai servizi sociali del comune
Festa di compleanno, torta candeline

MILANO - Dopo il caffé, i libri e il pane "in sospeso" lanciati in diverse parti d'Italia, arriva la festa di compleanno dei bambini. La propone il Comune di Milano insieme a Energie sociali Jesurum lab, agenzia nata nel luglio scorso con l'obiettivo di realizzare per le aziende piani di comunicazione legati al sociale. In questo caso, oltre alle imprese anche i singoli possono sponsorizzare una festa di compleanno per i figli di una delle tante famiglie in difficoltà di Milano. Con 250 euro si può quindi organizzare una festa di compleanno per il proprio figlio e con altri 150 euro lasciarne una "in sospeso". Sono garantiti torta, candeline, palloncini colorati, clown e animatori, giochi, biglietti di invito.

Le famiglie bisognose sono segnalate dai servizi sociali del Comune, insieme alle realtà del terzo settore che si occupano di infanzia. "In questo modo vogliamo garantire il diritto al compleanno anche ai bambini che vivono in famiglie colpite della crisi - spiega Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali del Comune -. Non ci possono essere bambini di serie A e di serie B. Il peso della crisi non può pesare sulle spalle dei più piccoli". Il Comune, ci tiene a precisare l'assessore, non spenderà nulla per questo progetto. Ci penseranno le aziende e i cittadini che possono permetterselo. Chi vuole donare una festa può chiamare lo 02.58430259 oppure scrivere a info@jesurumlab.com.

Il progetto prevede, per il 2015, 100 feste. La prima sarà il 28 novembre al Gratosoglio. Ce ne sono già venti in calendario, tra cui due regalate da singoli cittadini. Ogni festa si svolgerà negli spazi delle associazioni e delle cooperative dei diversi quartieri dove si fanno già attività per i bambini e alla Casa dei diritti di via De Amicis 10. "Diritto al compleanno dimostra che enti locali e aziende private insieme possano collaborare -sottolinea Michela Jesurum, presidente di Energie sociali-, coniugando sviluppo economico e tutela della nostra realtà sociale". "In circa due anni -aggiunge Majorino- grazie a imprese private abbiamo realizzato progetti sociali per circa 4,8 milioni di euro". (dp)

© Copyright Redattore Sociale