22 settembre 2020 ore: 09:01
Disabilità

Toscana, Giani batte Ceccardi. Boom di preferenze per Melio

Giani è il nuovo presidente della Regione con il 48% dei voti. Grande successo di preferenze per Iacopo Melio, fondatore della campagna Vorrei prendere il treno e paladino dei disabili 

Jacopo Melio

FIRENZE – Eugenio Giani batte Sussanna Ceccardi e la Toscana resta ancora al centro sinistra. Il candidato del centrosinistra Eugenio Giani è il nuovo presidente della Regione con il 48%. «In queste settimane in molti dicevano `chissà chi c’è dietro il Giani...´ Oggi ve lo posso dire: dietro Giani c’è Giani, l’energia di un uomo di 60 anni, la passione di un uomo che ha girato tutta la Toscana, tutti i Comuni. Un uomo che fa affidamento sulla competenza che prevale sull’ignoranza, sull’esperienza che prevale sul pressappochismo. Durante la mia campagna elettorale ho intercettato tanta gente che ha percepito la profonda coscienza di cui sono portatore, a partire dalla storia democratica della nostra terra». Queste le prime parole del neo governatore ieri sera poco prima di cena. A trascinare la vittoria di Giani è stata soprattutto Firenze, dove al momento sfiora il 60%, e provincia insieme ai territori di Siena, Lucca, Prato. Giani `vola´ con il 46% anche nel territorio di Pisa.

La candidata della Lega, che ha mandato un messaggio a Giani per congratularsi, ha detto: «È stata una bella partita - ha scritto - Io ci ho creduto fino alla fine e non mi sono risparmiata un secondo. Ci ho messo anima e cuore, insieme a tutti quelli che mi hanno aiutata. Grazie in primis ad Andrea, il mio primo supporter, consulente, amico, il mio grande amore. Grazie ai ragazzi del mio staff : siete stati fantastici. Grazie a tutti voi amici, perché siete sognatori che amano la nostra Toscana come nessuno. Adesso buon lavoro a Eugenio Giani, con l’auspicio che lavori per il bene di tutti i Toscani».

Tra gli eletti in Consiglio regionale, sul fronte sociale, spicca il grande successo di Iacopo Melio, fondatore della campagna Vorrei prendere il treno e da sempre attento ai temi della disabilità. Circa 10mila le preferenze per lui, segno che probabilmente potrà conquistarsi un posto da assessore. 

 

 

© Copyright Redattore Sociale