27 ottobre 2016 ore: 11:58
Immigrazione

Toscana, gli stranieri si ammalano più degli italiani

Report sanitario in Toscana. Gli accessi ai pronto soccorso più elevati tra la popolazione immigrata. Quasi il doppio nel caso dei disturbi osteomuscolari e nel caso di complicanza sulle gravidanze. Più elevati tra gli stranieri anche i disturbi psichici
Visita medica. Dottoressa visita le spalle al paziente

- FIRENZE – Gli stranieri si ammalano di più degli italiani. E’ quanto succede in Toscana secondo il rapporto sulla salute dei migranti realizzato dall’Agenzia regionale sanità e dalla Regione. A parlare sono gli accessi al pronto soccorso ogni mille abitanti. Nel caso dei tumori, ad esempio, sono stati ricoverati, nel 2015, 0,4 italiani ogni mille abitanti, mentre gli stranieri sono 0,7. Per quanto riguarda le malattie infettive, 4,2 italiani contro 5,7 stranieri. E poi le malattie dell’apparato respiratorio: 11,6 italiani e 16,7 stranieri. 

Nel caso delle complicanze sulla gravidanza, le donne italiane ricoverate al pronto soccorso nel 2015 sono state 5,6 su mille, mentre quelle stranieri quasi il doppio (9). Forte sproporzione anche nel sistema osteomuscolare e del connettivo, dove gli italiani ricoverati sono stati 8,4, mentre gli stranieri 13,1. Più elevati, tra gli stranieri, anche gli accessi al pronto soccorso per disturbi psichici (6,4 contro 4,7).
In ogni caso, il rapporto regionale evidenzia come negli ultimi siano considerevolmente calati i ricoveri tra la popolazione straniera.

Complessivamente, nel 2015 in Toscana si sono registrati 155.810 accessi al pronto soccorso di cittadini stranieri, pari all’11,1% de totale. Si verifica quindi un tasso standardizzato di accesso di 46,8 accessi ogni 100 residenti, a differenza del tasso di italiani pari a 35,5 ogni 100.

© Copyright Redattore Sociale