22 agosto 2014 ore: 18:07
Società

Trans nella bara vestita da uomo, insorge il mondo Lgbt

Bologna - La famiglia di Nicole, trans morta a 37 anni, di Avenza (Carrara), ha scelto di vestire da uomo la salma prima della sepoltura. E il mondo Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e' insorto. "La famiglia, da sempre al corrente, non ...
Homeless e lgbt

Bologna - La famiglia di Nicole, trans morta a 37 anni, di Avenza (Carrara), ha scelto di vestire da uomo la salma prima della sepoltura. E il mondo Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e' insorto. "La famiglia, da sempre al corrente, non e' stata in grado nemmeno nel momento doloroso del trapasso- scrivono in una nota congiunta l'associazione Consultorio transgenere, Mit - movimento identita' transessuale, Mondo arcobaleno Lgbt e Movimento per la qualita' della vita- di rispettarla per quello che era, per quello che da sempre attraverso il suo modo di vivere, di riconoscere che il suo essere coerentemente donna giorno per giorno non era legato ad un capriccio, ma era piu' grande di lei e apparteneva al suo genere".

Secondo le associazioni, Nicole "era riuscita attraverso la sua determinazione ad imporsi", sconfiggendo "lo stigma sociale che spesso le porta a vivere ai margini della societa'". Un percorso "alla luce del sole che "a nulla e' valso!". Le associazioni Lgbt, quindi, si scrivono di essere "mortificati, delusi, imbarazzati nel venire a conoscenza che nemmeno da morti venga rispettata la nostra volonta'. Vedere Nicole vestita da uomo nella triste bara con la giacca e la cravatta che la porteranno verso un'altra vita ci rammarica fortemente".

(DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news