4 novembre 2022 ore: 14:21
Società

Ucraina, Coop Alleanza "chiama" i soci: domani andiamo in tanti a Roma

La cooperativa aderisce alla manifestazione nazionale per la pace organizzata da Europe For Peace. Il presidente Cifiello: "Ogni giorno di guerra è un giorno di troppo"

BOLOGNA - Coop Alleanza 3.0 con i suoi Consigli di zona soci (55 nei territori in cui opera la Cooperativa dal Friuli Venezia Giulia alla Puglia)- aderisce alla manifestazione nazionale per la pace organizzata da Europe For Peace domani a Roma. La cooperativa sta raccogliendo, nei territori in cui è presente, iscrizioni e organizzando la partecipazione, per rinforzare la richiesta di un immediato cessate il fuoco e l'apertura ad un proficuo negoziato. "L'obiettivo è ottenere un'adesione numerosa dei soci di Coop, simile a quella ottenuta nella scorsa primavera alla Marcia della pace ad Assisi".

"Non ci sono momenti più o meno opportuni per chiedere la pace, per augurarsela, per costruirla con tutta la nostra forza e volontà di esseri umani. Ogni giorno di guerra è un giorno di troppo, infatti in un passato recente e amaro abbiamo permesso guerre in Europa che sono durate anni. Non possiamo e non vogliamo permetterlo più", dichiara il presidente di Coop Alleanza 3.0, Mario Cifiello. "Abbiamo chiesto la pace dal primo giorno in cui hanno parlato le armi. Come cooperatori e cooperatrici siamo consapevoli e convinti che le condizioni della pace non possono arrivare dalla guerra, perché il dialogo, il confronto, la parola devono essere le uniche armi nelle contese internazionali. Finché l'uso della forza darà risultati, le guerre dureranno sempre un giorno in più. E sarà un giorno di troppo".

Per Coop la partecipazione alla manifestazione di domani rientra nella campagna di sostegno alla popolazione ucraina partita agli inizi di marzo con la mobilitazione #CoopforUcraina a fianco di Unhcr, Medici senza frontiere e Comunità di Sant'Egidio; una mobilitazione che ha raccolto complessivamente a livello nazionale oltre 1,2 milioni di euro (500.000 stanziati dalle Cooperative e il resto donati) destinati a progetti di assistenza e accoglienza.

La campagna, inoltre, si è articolata sui singoli territori con numerose iniziative collaterali e di solidarietà sul territorio, tre cui raccolte alimentari, donazioni di prodotti di primo soccorso, raccolte di prodotti per l'infanzia. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news