21 settembre 2022 ore: 10:19
Società

Ucraina, Putin: mobilitazione parziale per difendere la Russia

Riguarderà solo chi ha già servito sotto le armi. Il presidente: "Pronti a tutto per garantire l'integrità territoriale". Il ministro della Difesa: "Potranno essere coinvolti fino a 300 mila riservisti"  

ROMA - Una "mobilitazione parziale" per "difendere la patria, la sua sovranità, la sua integrità territoriale e la sicurezza dei suoi cittadini" è stata annunciata dal presidente della Russia, Vladimir Putin, durante un intervento trasmesso in diretta televisiva.

In riferimento al conflitto armato in corso in Ucraina, il capo di Stato ha aggiunto: "Se l'integrità territoriale del nostro Paese sarà minacciata, useremo qualsiasi mezzo necessario per difendere la Russia e il suo popolo; questo non è un bluff".

Rispetto alle modalità della mobilitazione sul piano militare, Putin ha specificato che questa riguarderà "solo riservisti, che hanno già servito sotto le armi".

Il ministro della Difesa: "Pronti fino a 300 mila riservisti"

Fino a 300mila riservisti potranno essere coinvolti dalla "mobilitazione parziale" annunciata dal presidente russo Vladimir Putin in relazione al conflitto in Ucraina: lo ha riferito il ministro della Difesa Sergey Shoigu, in un'intervista trasmessa in televisione.

Il dirigente ha confermato le parole del capo dello Stato, secondo le quali a contribuire alle operazioni belliche saranno chiamati solo coloro che hanno già esperienza militare. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news