28 settembre 2022 ore: 14:47
Salute

Ucraina. Unicef: consegnate 400 mila dosi di vaccino contro il Covid

Nei giorni scorsi l’Unicef ha consegnato all’Ucraina ulteriori 400 mila dosi del vaccino a mRNA Comirnaty Pfizer-BioNTech contro il Covid-19, nel quadro della Covax Facility. Due settimane fa sono stati registrati oltre 36 mila casi di Covid-19 in Ucraina. Il vaccino è stato distribuito dal ministero della Salute in 23 regioni e nella città di Kiev
Inoculazione vaccino 2. Vaccini

ROMA - Nei giorni scorsi l’Unicef ha consegnato all’Ucraina ulteriori 400 mila dosi del vaccino a mRNA Comirnaty Pfizer-BioNTech contro il Covid-19, nel quadro della COVAX Facility. “Questo lotto di dosi di vaccino Comirnaty/Pfizer-BioNTech non deve essere diluito con soluzione fisiologica. Dopo lo scongelamento, il vaccino è pronto all’uso”, sottolinea l’organizzazione.
Precedentemente, il 4 agosto, l'Unicef aveva consegnato anche 100.000 dosi del vaccino Janssen (Jcovden) nell’ambito di COVAX. Il precedente lotto di 500.000 dosi del vaccino modernizzato Comirnaty di Pfizer-BioNTech è stato consegnato all'Ucraina il 23 luglio 2022.

Due settimane fa sono stati registrati oltre 36 mila casi di Covid-19 in Ucraina. Il vaccino è stato distribuito dal Ministero della Salute in 23 regioni dell’Ucraina e nella città di Kiev.
“La vaccinazione ha una alta priorità nelle emergenze umanitarie ed è una delle parti centrali della risposta dell’Unicef, che ha l’obiettivo di proteggere la salute e il benessere dei bambini e dei loro genitori - ha dichiarato Murat Sahin, rappresentante dell’Unicef in Ucraina -. “L’Unicef continua ad aiutare l’Ucraina ad assicurare l’accesso alle vaccinazioni e mantenere la catena del freddo per i vaccini.”
“Insieme ai partner internazionali, continuiamo a distribuire vaccini contro il COVID-19 all’Ucraina - ha affermato Ihor Kuzin, vice ministro per la Salute e responsabile sanitario di Stato dell'Ucraina -. Con l’avvicinarsi del periodo autunnale-invernale, è particolarmente importante proteggerci dalla malattia del coronavirus; come dimostra l'esperienza degli anni passati, l'incidenza della malattia aumenta notevolmente in questo periodo".

Dall’inizio della guerra, l'Ucraina ha ricevuto gratuitamente i vaccini contro il Covid-19 attraverso la COVAX Facility, un'iniziativa internazionale per garantire l'accesso a vaccini contro il Covid-19 sicuri ed efficaci in tutti i Paesi. Le consegne per conto dell'iniziativa continueranno a proteggere dalla malattia il maggior numero possibile di persone in Ucraina.
L’Oms, l’Unicef, la Gavi, l’Alleanza per i vaccini, l’Unione Europea, il Regno Unito e l’Usaid continuano a supportare l’Ucraina sulle vaccinazioni contro il Covid-19 e ulteriori forniture garantiranno che più persone ricevano la protezione.
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news