4 novembre 2015 ore: 15:18
Giustizia

Un call center nel carcere di Bollate dà lavoro a 15 detenuti

Aperto a marzo, dà lavoro a 15 reclusi, in maggioranza laureati. Si occupano di inserimento dei contratti e di fornire informazioni ai clienti di Energetic source, società di fornitura di energia elettrica e gas
Francesco Cocco/Contrasto Carcere bollate: uomini in celle

MILANO - "Oltre a dare lavoro ai detenuti, questo progetto è servito molto anche ai nostri dipendenti che hanno curato la loro formazione. All'inizio erano scettici verso un mondo che non conoscevano, ma poi si sono appassionati ed erano soddisfatti della nuova esperienza professionale". Roberto Minerdo è il direttore Comunicazione e public affair di Energetic Source, la società di fornitura di energia elettrica e gas che a marzo ha aperto un call center all'interno del carcere di Bollate. Tramite la cooperativa Bee4, dà lavoro a 15 detenuti, di cui tre donne. Si occupano di inserimento dei contratti, validazione documentale, gestione delle chiamate per le richieste di informazioni e di prestazioni, inserimento delle autoletture e dei dati catastali forniti dai clienti. Il "Centro servizi Energetic Source" è stato presentato questa mattina all'interno dello stesso carcere. "Si tratta di un lavoro di tipo intellettuale, che richiede capacità di relazionarsi con la clientela -sottolinea Roberto Minerdo-. Per questo c'è stata una selezione e buona parte dei detenuti scelti è laureato". 

"La realizzazione del nostro nuovo Centro Servizi si adatta molto bene alla realtà carceraria, perché comprende attività che richiedono un’assunzione di responsabilità da parte della persona -aggiunge Carlo Bagnasco, ceo di Energetic Source-. Questo aspetto unisce di fatto l’obiettivo di rieducazione a quello di reinserimento sociale dei detenuti e favorirà nuove opportunità lavorative per coloro che lasceranno il carcere grazie ad un bagaglio di formazione e competenze in più”. (dp) 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news