14 gennaio 2021 ore: 11:45
Giustizia

Vaccino per gli agenti di polizia penitenziaria, al via raccolta delle adesioni

Da oggi e fino al 28 gennaio è possibile compilare il modulo con la richiesta di essere vaccinati contro il Covid-19. “Condividere il modulo con uffici, istituti e scuole di formazione per una copertura capillare”
vaccini, vaccino, covid, sanità, coronavirus

ROMA - Da oggi è attiva la raccolta delle adesioni per la vaccinazione anti Covid-19 per gli agenti di polizia penitenziaria. Lo scrive in una circolare Massimo Parisi, direttore generale del Dap, il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. “Dopo la fase iniziale necessariamente limitata per il numero di dosi consegnate – si legge –, la campagna di vaccinazione si svilupperà in continuo crescendo. I vaccini saranno offerti gratuitamente e su base volontaria a tutta la popolazione, secondo un ordine di priorità, che tiene conto del rischio di malattia, dei tipi di vaccino e della loro disponibilità. In tale contesto, fin dal 20 novembre le autorità di vertice di questo Dipartimento hanno avviato dirette interlocuzioni con la struttura del Commissario straordinario di Governo per l’emergenza Covid-19, proprio con riferimento alla somministrazione del vaccino anti Covid-19 al personale penitenziario. Pertanto, al fine di consentire una efficiente pianificazione della fase attuativa della campagna vaccinale del personale dell’amministrazione penitenziaria, si intende avviare, in tempi brevi, un censimento su tutto il territorio, diretto a una ricognizione della volontà di adesione da parte di ciascun operatore penitenziario”.

A tal proposito, alla circolare è allegato l’apposito modulo di adesione che dovrà essere compilato dal personale interessato: a tutti i destinatari della circolare – Direttore generale dei detenuti e del trattamento; Direttore generale della formazione; Provveditorati generali; Ufficio del Capo del dipartimento Ufficio 1 – Segreteria generale – è chiesto di comunicare e condividere il censimento con il personale degli uffici, degli istituti penitenziari, delle scuole di formazione e degli istituti di istruzione, affinché il modulo venga diffuso in modo capillare. Alla ricezione dei moduli di adesione, che verranno conservati agli atti degli uffici del personale deputati alla raccolta, i singoli dati dovranno essere inseriti in schede excel editabili da inoltrare via mail all’Ufficio 1 – Affari generali della Direzione generale del personale e delle risorse entro e non oltre il 28 gennaio. “Si segnala – conclude la mail – che l’adesione preliminare non è vincolante, è revocabile in qualsiasi momento e dovrà comunque essere confermata anche al momento della seduta vaccinale”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario