22 gennaio 2018 ore: 18:04
Società

Viaggio della memoria, Fedeli: riconoscere i germi dell'odio anche in Italia

"Essere qui oggi significa moltissimo per i docenti, per gli studenti e soprattutto per tutti quelli che sono venuti per la prima volta. Sono convinta che vedere i luoghi dove lo sterminio e' avvenuto significhi molto per i ragazzi...

Oswiecim (Polonia) - "Essere qui oggi significa moltissimo per i docenti, per gli studenti e soprattutto per tutti quelli che sono venuti per la prima volta. Sono convinta che vedere i luoghi dove lo sterminio e' avvenuto significhi molto per i ragazzi. Mi auguro che riescano a riconoscere i germi dell'odio anche nella realta' italiana, perche' tragedie come questa non accadano piu'". Cosi' la ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, durante la visita del campo di Birkenau nella seconda giornata del viaggio della Memoria organizzato dal Miur con l'Ucei. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news