25 maggio 2016 ore: 16:05
Non profit

Violenza donne, dal Gruppo Abele progetto rivolto a uomini "maltrattanti"

Prevenire la violenza e tutelare le vittime attraverso l'aggancio, l'incontro e l'accoglienza dell'autore di maltrattamento: e' l'obiettivo del seminario "Opportunity" organizzato il 26 maggio a Torino (Fabbrica delle "e", corso Trapani 91/b)...
Violenza sulle donne. Pugno - SITO NUOVO

Roma - Prevenire la violenza e tutelare le vittime attraverso l'aggancio, l'incontro e l'accoglienza dell'autore di maltrattamento: e' l'obiettivo del seminario "Opportunity" organizzato il 26 maggio a Torino (Fabbrica delle "e", corso Trapani 91/b) dall'associazione Gruppo Abele.

Il seminario prende il nome dal progetto stesso, un percorso residenziale per uomini che intendono interrogarsi sulla propria aggressivita' nell'ambito delle relazioni affettive. "Per la prima volta si analizzera' la violenza di genere da una prospettiva inedita, quella del maltrattante, ma sempre col medesimo obiettivo: la tutela della vittima - spiega il Gruppo Abele -. Una prima sperimentazione che tuttavia consente importanti riflessioni in merito all'intervento di prevenzione primaria e secondaria". Il seminario pone il focus sull'opportunita' di intervenire sugli autori dei reati nell'ambito delle relazioni familiari o intime.

"Posta come prioritaria l'attenzione alle vittime di tali reati e la necessaria tutela delle stesse - spiegano i promotori - appare tuttavia sempre piu' evidente come solo attraverso il cambiamento degli autori dei reati si possa assicurare la prevenzione delle recidive". Le direttive europee in materia di tutela delle vittime e di prevenzione dei reati sottolineano la necessita' che gli Stati adeguino le loro normative prevedendo interventi sugli autori di reato. Tra i nodi che rendono delicata la predisposizione di tali misure c'e' pero' "la scarsa motivazione dei maltrattanti che spesso negano le loro responsabilita', la necessita' che tale adesione sia volontaria, l'oggettiva difficolta' di 'diagnosticare' un reale cambiamento tale da garantire la sicurezza per le vittime". Il progetto e' finanziato dalla Tavola valdese. www.agensir.it (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news