24 novembre 2014 ore: 14:32
Giustizia

Violenza sulle donne, alla Camera la mostra "Amori dalla cenere"

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, domani alle 17 la segretaria dell'ufficio di presidenza, Caterina Pes, inaugurerà l'esposizione fatta di 36 immagini

Roma - "In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, martedi' 25 novembre, alle 17, la segretaria dell'ufficio di presidenza, Caterina Pes, inaugurera' presso la biblioteca della Camera dei deputati (via del Seminario 76), la mostra fotografica 'Amori dalla cenere', di Caterina Orzi". Lo annuncia l'ufficio stampa di Montecitorio, che informa: "Arte, societa', bellezza: sono questi i temi dominanti nella mostra. Si tratta di trentasei immagini allusive, propositive, che giocano con i contrasti di luce e gli effetti visivi, realizzate con una Canon Eos 1000 dove unica interferenza creativa e' la luce. Fiori, ortaggi, oggetti vengono appoggiati dall'artista sul proprio corpo e poi riletti attraverso la luce del giorno, del mattino, della sera, che dona riflessi, ricompone i colori, altera i cromatismi fino a donare all'immagine nuovo significato. La proposta della mostra nasce da un'idea che coinvolge in primo luogo le donne quali portatrici di valori che devono essere comuni, di liberta', solidarieta' e giustizia sociale, ma anche di responsabilita'".

Inoltre: "Nato un anno fa, il progetto e' stato promosso dalla Fondazione Nilde Iotti e dalla sua presidente, Livia Turco, sotto l'alto patronato del presidente della Repubblica, il patrocinio dell'assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna e del comune di Lampedusa e Linosa. Ha aderito come testimonial Lucia Annibali con un video intervista con l'artista, che verra' presentato in occasione dell'inaugurazione. La mostra e' accompagnata da un catalogo con testi di Livia Turco, Patrizia Maestri, Roberta Mori, Antonella Brischetto, Fabrizia Dalco', saggi di Paolo Barbaro, Yarona Pinhas, Stefania Provinciali e Caterina Orzi. La mostra e' aperta al pubblico (ingresso gratuito) dal 26 novembre al 18 dicembre, dal lunedi' al venerdi' dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso alle 18), sabato dalle 10 alle 12,30 (ultimo ingresso 11,30), chiusa domenica e lunedi' 8 dicembre".

(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale