29 aprile 2015 ore: 13:05
Disabilità

Vita indipendente, Regione Toscana avvia consulenze tecniche

Si potranno richiedere consulenze, ed eventuali finanziamenti su realizzazione di opere edilizie, installazione arredi, attrezzature, dispositivi tecnologici, sistemi domotici
Disabile a lavoro su computer

FIRENZE – Vita Indipendente, la Regione Toscana avvia consulenze tecniche ed eventuali contributi economici finalizzati al superamento di barriere e all'adattamento dell'abitazione in relazione alle esigenze della persona con disabilità che vi risiede, al fine di favorire lo svolgimento di attività quotidiane, di studio e di lavoro nel proprio alloggio. Si tratta della sperimentazione di un nuovo modello regionale che verrà gestito dalla Società della Salute Fiorentina Nordovest con il Crid Centro Regionale di Informazione e Documentazione per l'Accessibilità e che si attuerà, in questa prima fase sperimentale, nei comuni della Società della salute fiorentina Nordovest e della Società della salute pratese.

Le consulenze ed i contributi riguardano: la realizzazione di opere edilizie; l'acquisto e l'installazione di arredi, attrezzature ed ausili, strumentazioni, dispositivi ed impianti tecnologici, sistemi domotici. Le richieste di contributo devono riguardare opere, acquisti ed installazioni ancora da eseguire e non finanziate da leggi nazionali o regionali.

I finanziamenti sono rivolti a persone con disabilità in possesso della certificazione di gravità ai sensi dell'art. 3, comma 3, della Legge n. 104 del 5 febbraio 1992, in età compresa fra i 6 ed i 65 anni, residenti nei comuni della Società della Salute Pratese e della Società della Salute Fiorentina Nord Ovest, presso l'abitazione per la quale si richiede l'intervento. Per l'accesso ai contributi economici è previsto un Isee standard del nucleo familiare della persona con disabilità non superiore a 30 mila euro.

 

 

© Copyright Redattore Sociale