24 settembre 2018 ore: 16:39
Non profit

Yemen, la coalizione saudita dice sì a tre corridoi umanitari

La coalizione militare a guida saudita impegnata nella guerra in Yemen ha stretto un accordo con l'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, per aprire tre corridoi umanitari tra le citta' di Hodeida e Sana'a. Queste citta'...

La coalizione militare a guida saudita impegnata nella guerra in Yemen ha stretto un accordo con l'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, per aprire tre corridoi umanitari tra le citta' di Hodeida e Sana'a. Queste citta', tra le principali del Paese, sono sotto il controllo dei ribelli houthi, e per questo oggetto di attacchi e blocchi commerciali da parte della coalizione alleata del governo riconosciuto internazionalmente, a scapito dei civili.

Secondo stime dell'Onu, nel conflitto - iniziato il 15 marzo 2015 - hanno perso la vita 10mila persone, ma data la difficolta' di raccogliere informazioni in un contesto di guerra, tale bilancio potrebbe essere cinque volte piu' elevato. Inoltre piu' di tre quarti della popolazione - circa 18,5 milioni di persone - sono a rischio carestia.

Le Nazioni Unite da tempo invitano le parti a raggiungere una soluzione politica al conflitto. Un tavolo di negoziati promosso a inizio settembre dall'Inviato speciale Martin Griffith, e' fallito per l'assenza della delegazione degli insorti, i quali hanno spiegato che tre delle clausole alla loro partecipazione non erano state rispettate. Lunedi' scorso Griffith e' volato a Sana'a per tentare di riavviare i colloqui. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news