5 dicembre 2017 ore: 17:58
Non profit

Yemen, ong al consiglio Onu: ascolti le grida di aiuto, fermi l'orrore

Appello delle ong alla comunita' internazionale e in particolare al Consiglio di sicurezza della Nazioni Unite per una tregua immediata, l'accesso all'assistenza umanitaria e una soluzione politica al conflitto in Yemen. "Per quanto ancora...

ROMA  - Appello delle ong alla comunita' internazionale e in particolare al Consiglio di sicurezza della Nazioni Unite per una tregua immediata, l'accesso all'assistenza umanitaria e una soluzione politica al conflitto in Yemen.

"Per quanto ancora la popolazione yemenita deve chiedere aiuto a orecchie che non vogliono sentire?" cosi' il direttore di Oxfam in Yemen, Shane Stevenson, che aggiunge: "Tutte le parti coinvolte in questo spargimento di sangue, incluso chi le supporta, hanno la responsabilita' di fermare questo orrore e salvare la vita di milioni di bambini, donne e uomini dello Yemen"

L'intensificarsi del conflitto attorno alla capitale Sana'a, culminato ieri con l'assasinio dell'ex presidente Ali Abdullah Saleh, ha condotto alla sospensione delle operazioni umanitarie a causa della mancanza di sicurezza. "Sentiamo spari e carri armati a distanza di pochi metri" descrive la situazione Johan Mooij, direttore di Care international in Yemen. "Dobbiamo quindi passare il tempo nascosti in rifugi o chiusi in casa". Anche Mutasim Hamdan, direttore locale del Norwegian Refugee Council (Nrc) fa presente che "da quando la violenza si e' intensificata, la poca acqua e cibo a disposizione si stanno esaurendo".

All'appello, oltre a Care International, Norwegian Refugee Council e Oxfam, hanno aderito Save the Children, Acted e Action contre le Faim. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale