23 febbraio 2021 ore: 15:01
Non profit

Congo, le associazioni padovane: “Impegno di Attanasio andava oltre il ruolo istituzionale”

Con una nota diffusa dal Csv di Padova e Rovigo, le associazioni esprimono il cordoglio alle famiglie delle vittime dell’agguato di lunedì 22 febbraio. “La la comunità internazionale appoggi quanti si adoperano affinché si possa tutelare i diritti e la sicurezza della popolazione”
Foto da Agenzia DIRE L'arrivo della salma di Attanasio
PADOVA - “L’impegno dell’ambasciatore italiano e di sua moglie andava oltre il ruolo istituzionale con una grande attenzione nei confronti dell'opera delle persone impegnate nella cooperazione internazionale, nonché disponibilità concreta per la realtà del paese e delle persone in maggiore difficoltà”. Così, in una nota diffusa dal Csv di Padova e Rovigo, le associazioni padovane Amici dei Popoli, Acs - Associazione di cooperazione e solidarietà, Incontro fra i Popoli, Sos Solidarietà organizzazione sviluppo, Tumaini – Un ponte di solidarietà e la Comunità Congolese.
 
“Con grande tristezza e profondo cordoglio ci stringiamo attorno alle famiglie colpite dall’uccisione dell’Ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e del loro autista Mustapha Milambo a Goma nella Repubblica Democratica del Congo - si legge nella nota -, vittime di una situazione di violenza incontrollata che colpisce tragicamente da decenni la popolazione e chi coraggiosamente si impegna per la sua tutela”. Le associazioni auspicano che”la comunità internazionale appoggi quanti nella Repubblica Democratica del Congo si adoperano affinché si possa instaurare democraticamente un governo in grado di tutelare i diritti e la sicurezza della popolazione e la logica dello sfruttamento delle enormi ricchezze del Paese non abbia sempre il sopravvento come avviene da più di 150 anni”.
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news