1 aprile 2021 ore: 13:18
Non profit

Rielaborare la pandemia attraverso l’arte. A Rovigo un concorso per volontari e utenti

Si chiama “Ieri, oggi e domani” ed è il primo concorso creativo rivolto al mondo della disabilità proposto da Pianeta Handicap in collaborazione con il Csv di Padova e Rovigo e con il patrocinio del Comune di Rovigo. Per partecipare c’è tempo fino al 15 aprile
concorso rovigo 2021
PADOVA - “Rielaborare il vissuto prima, durante e dopo la pandemia attraverso la raccolta di storie di vita: una risposta solidale e creativa per esprimere le proprie emozioni nel contesto difficile che stiamo vivendo”. È questo l’obiettivo della prima edizione del concorso creativo intitolato “Ieri, oggi e domani” e rivolto in particolare al mondo della disabilità proposto dall'associazione Pianeta Handicap Odv in collaborazione con il Centro di servizio per il volontariato (Csv) di Padova e Rovigo e con il patrocinio del Comune di Rovigo. Per Mirella Zambello, assessore al welfare comune di Rovigo, il progetto rappresenta “quel lavoro di rete e di comunità su cui stiamo lavorando insieme e crediamo. Già in diverse occasioni le associazioni hanno lavorato in rete con l’amministrazione comunale e con gli altri servizi. Si tratta di un segnale importante di questo lavoro di rete”. 
 
La partecipazione è rivolta agli utenti e ai volontari delle associazioni di volontariato della provincia di Rovigo che si occupano di persone con disabilità e di persone malate. “In questi 14 mesi dall'inizio della pandemia - spiega una nota del Csv di Padova e Rovigo - queste cittadine e cittadini hanno dovuto affrontare una doppia sfida e una doppia paura. Il Covid-19 non ha cancellato le difficoltà e le conquiste di ogni giorno anzi, in alcuni casi ha reso più difficile il percorso verso l'autonomia e verso il benessere. E dall'altra parte le volontarie e i volontari impegnati, insieme agli operatori, nell'ambito della disabilità e della salute hanno dovuto mantenere i contatti, anche nella distanza, reinventando attività e modalità di lavoro con una capacità di resilienza non indifferente”. 
 
Attraverso il concorso i promotori intendono valorizzare queste piccole, grandi storie che, spesso sotto traccia, hanno permesso nella prossimità di non lasciare indietro nessuno. Il concorso, aperto fino al 15 aprile, prevede la possibilità di inviare diverse tipologie di opere artistiche, suddivise in tre categorie: poesia e prosa, fotografia e video ed espressioni artistiche varie (scultura, disegno, pittura, ceramica, mosaico, fumetto, etc.). I premi consistono in opere pittoriche di Gian Manet, pittore rodigino di splendidi paesaggi e coppe in ceramica realizzate appositamente. Il concorso è proposto in collaborazione con l’associazione Parkinson Rovigo Odv, Lilt Rovigo, Luce sul mare, Amici di Elena, Mosaico Friends, L.a. Vol.a.n.d.a. Aps, Aism ed è reso possibile grazie a La voce nuova di Rovigo, Rce foto Rovigo e Tecnocopy Rovigo.
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news