23 maggio 2024 ore: 14:00
Disabilità

Raccontare il territorio. La disabilità è un valore: informazione e caregiver

23 maggio 2024
23/05 2024 / 14:00
Organizzazione: Ordine dei Giornalisti della Sardegna, Caritas Sardegna, Redattore Sociale, Ucsi Sardegna
Città: Lanusei
Luogo: Aula Magna del Seminario Vescovile, via Roma 106

Il racconto degli accadimenti e delle problematiche delle persone con disabilità costituisce uno dei temi più delicati con i quali i giornalisti devono misurarsi. Il codice deontologico, se pure indica alcuni principi generali, è ancora piuttosto generico quando si affronta il problema del linguaggio da utilizzare per uscire da luoghi comuni e stereotipi che spesso suonano come discriminatori, se non addirittura offensivi. Occorre invece che i giornalisti prendano coscienza e si dotino di un bagaglio culturale che consenta loro di affrontare anche questi temi nel modo più opportuno. Il Coordinamento pari opportunità del Consiglio nazionale dell’OdG ha diffuso una pubblicazione in pdf che analizza le tematiche connesse. E contiene un contributo del gruppo Giulia giornaliste Sardegna che delinea il problema nel modo corretto e contiene un glossario dettagliato.

Dopo l’introduzione di Francesco Birocchi, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna, di Maria Chiara Cugusi, referente comunicazione Caritas Sardegna, di Andrea Pala, presidente UCSI Sardegna e di Roberto Comparetti, delegato regionale FISC (Federazione italiana settimanali cattolici), ci saranno gli interventi di Stefano Caredda, direttore dell’agenzia Redattore sociale, di Paola Mulas, Associazione “Nel mondo di Giò", di Barbara Prestifilippo dell’Associazione “Piccolo principe”, di Antonella e Anna Rita Deiana per l’Associazione “Nel mondo di Giò”; di Lisa Ferreli (referente area comunicazione) e Rita Concu (responsabile) dell’Associazione “Ogliastra in forma”. Infine prima del dibattito, l’intervento di Augusta Cabras , presidente della Cooperativa sociale “Schema libero” e operatrice Caritas diocesana di Lanusei.

I giornalisti interessati alla partecipazione in presenza possono iscriversi all'evento attraverso il portale nazionale Formazione Giornalisti: la frequenza del seminario dà diritto al riconoscimento di 5 crediti formativi.