23 agosto 2019 ore: 14:22
Non profit

Terremoto in centro Italia, tre anni dopo

Alle 3.36 del 24 agosto saranno tre gli anni trascorsi dal terremoto che nel 2016 ha colpito il Centro Italia, causando 299 morti, oltre 360 feriti e decine di migliaia gli sfollati. A quella seguirono altre due scosse, molto forti, il 26 e il 30 ottobre. Ecco dieci storie di solidarietà, raccolte e raccontate da Redattore sociale nei giorni della prima scossa e in quelli che seguirono.
Alle 3.36 del 24 agosto saranno tre gli anni trascorsi dal terremoto che nel 2016 ha colpito il Centro Italia. La prima scossa colpì i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria e provocò 299 morti, oltre 360 feriti e decine di migliaia gli sfollati. Circa due mesi dopo, il 26 e il 30 ottobre, la terra tremò di nuovo al confine tra Umbria e Marche, causando ancora crolli e danni ma per fortuna nessuna vittima. 24 miliardi di euro i danni stimati a causa dall'intera serie di eventi sismici.
In quei giorni e in quelli che seguirono gli eventi sismici si moltiplicarono i gesti di solidarietà spontanei e organizzati, attraverso l’attività delle associazioni. 
Ricordiamo, tra quelle pubblicate da Redattore sociale, dieci storie di solidarietà. Dalla storia di Alessandra e Carlo, volontari della Croce Rossa, che si sono sposati il 29 ottobre 2016 e, dopo la scossa terribile della mattina successiva, hanno deciso di trascorrere la luna di miele a Camerino per aiutare i terremotati, a quella molto più recente, della signora Adriana, parrucchiera. Andando in  pensione, ha donato tutto a un collega di Arquata: poltrone professionali, pareti mobili, specchi, lavelli e 5 postazioni complete per servire altrettante clienti.