2 maggio 2018 ore: 15:57
Salute

Tumori, Sirm: lunedì incontro su tecnologia "dual-energy"

L'evoluzione tecnologica in tomografia computerizzata (TC) ha reso oggi disponibili nuove macchine che consentono diagnosi maggiormente accurate, particolarmente in ambito oncologico, con valutazioni funzionali e quantitative...

ROMA - L'evoluzione tecnologica in tomografia computerizzata (TC) ha reso oggi disponibili nuove macchine che consentono diagnosi maggiormente accurate, particolarmente in ambito oncologico, con valutazioni funzionali e quantitative, oltre che morfologiche, grazie allo sviluppo della tecnologia dual-energy TC. Questi sistemi, grazie alla simultanea acquisizione di due set di immagini ottenute a diversa energia radiante, consentono alcuni vantaggi nella caratterizzazione e nel controllo della terapia dei tumori ottenendo, nel contempo, una riduzione della dose radiante e del mezzo di contrasto al paziente. Se ne parlera', come si legge in una nota, lunedi' 7 maggio nella sede della Sirm (Societa' Italiana di Radiologia Medica e Interventistica) di Roma, in teleconferenza con le sedi di Milano e Catania.

Recentemente un gruppo di esperti della Societa' Americana di Tomografia Computerizzata ha pubblicato (Journal of Computed Assisted Tomography 2016) un "white paper" nel quale dichiara che la tecnologia "doppia energia" nel torace e nell'addome eroga dosi radianti sovrapponibili o inferiori rispetto a quelle di una TC convenzionale, prosegue la nota. Inoltre, in alcune specifiche applicazioni addominali, anche oncologiche, e' possibile ridurre dal 30 al 50% la dose radiante, omettendo l'esecuzione delle scansioni senza mezzo di contrasto, che possono essere ricostruite virtualmente dalla tecnologia dual-energy.

Nella prima parte del corso saranno esposti i vantaggi della dual-energy TC nell'ambito della patologia epatica, renale e polmonare. La seconda parte sara' dedicata allo studio della patologia nodulare e diffusa del polmone con TC ad alta risoluzione, tecnica dedicata allo studio delle vie aeree con acquisizione ad elevata risoluzione spaziale, conclude la nota. Responsabile Scientifico dell'incontro il prof. Giorgio Ascenti, ordinario di Diagnostica per immagini e Radioterapia dell'Universita' di Messina. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale