18 gennaio 2018 ore: 12:08
Società

Papa in Perù, vescovi: bene le misure contro pedofilia e corruzione

In merito alla decisione del Vaticano di commissariare il Sodalizio di vita cristiana, societa' di vita apostolica fondata in Peru', e finita in un grosso scandalo per pedofilia e corruzione, il giudizio di mons. Salvador Jose' Miguel Piñeiro García...

In merito alla decisione del Vaticano di commissariare il Sodalizio di vita cristiana, societa' di vita apostolica fondata in Peru', e finita in un grosso scandalo per pedofilia e corruzione, il giudizio di mons. Salvador Jose' Miguel Piñeiro García-Calderón, e' che "si tratta di una decisione molto opportuna, della quale avevo parlato gia' in maggio in occasione della visita ad limina". Mons. Piñeiro e' arcivescovo di Ayacucho e presidente della Conferenza episcopale peruviana. Intervistato dal Sir a poche ore dall'arrivo di Francesco, prosegue: "gia' all'epoca i motivi apparivano fondati, anche se giustamente in Vaticano e' stato seguito l'iter necessario. Da parte nostra c'e' tranquillita', e ci tranquillizza appunto il fatto che il Papa affronta i problemi".

Sull'imminente arrivo del Pontefice, "mi pare che nelle comunita' la visita sia stata preparata bene, con momenti di catechesi e preghiera- assicura il religioso- La speranza e' soprattutto per il dopo, che la visita ci dia un rinnovato slancio pastorale e ci faccia a Dal punto di vista tecnico, "tutto e' pronto. Abbiamo avuto una grossa collaborazione da parte del Governo". Si e' preparati, dunque, a grandi numeri: "Per l'arrivo del Papa e' previsto che un milione di persone si riversi nelle strade- conferma mons Piñeiro-. Il Santo Padre passera' per la Avenida de Brasil, una strada molto larga, che potra' contenere un gran numero di persone. Alla messa di domenica, nella base di Las Palmas, e' prevista la presenza di oltre un milione di fedeli".

Nel corso dell'intervista il presidente dell'Episcopato peruviano accenna anche a delicate questioni ecclesiali e sociali. Tornando alle tematiche sociali e politiche, il presidente della Cep parla della corruzione: "È un grossissimo problema di tutta l'America Latina. La parola del Papa ci aiuta e ci rafforza nella lotta contro questa piaga. Quanto alla situazione politica del nostro paese, ora il Presidente ha varato un nuovo Governo ed ha invitato al dialogo e alla riconciliazione. È importante che non vinca la discordia. Certo, possiamo discutere ed avere idee diverse, questa e' la democrazia, ma l'importante e' non essere disuniti", conclude. (AGENSIR/DIRE)

© Copyright Redattore Sociale