22 febbraio 2019 ore: 10:48
Disabilità

"Il reddito di cittadinanza ha dimenticato le persone con disabilità”

Iacopo Melio e la sua onlus #Vorreiprendereiltreno lancia una petizione al vicepremier Di Maio per modificare alcuni aspetti del reddito di cittadinanza che “escludono i disabili e le loro famiglie”
Iacopo Melio

FIRENZE – Una petizione su Change.org lanciata da Iacopo Melio al ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio. “L’attuale manovra di Governo in ambito disabilità ha creato danni e disparità illudendo i cittadini con provvedimenti poco chiari e comunicazioni ingannevoli – ha scritto Melio nella petizione - Nell’impegno a contrastare la povertà e l’esclusione sociale sono state dimenticate le persone con disabilità e le loro famiglie: non è stato infatti previsto, in alcuna forma e in alcun modo, l’aumento dei trattamenti assistenziali per minorazioni civili (ipotesi ripetutamente avanzata dal Governo).

Ecco perché Iacopo Melio con la sua Onlus #Vorreiprendereiltreno ha deciso di focalizzarsi sul tema “Reddito e Pensione di cittadinanza”, i cui requisiti per l’accesso “risultano sfavorevoli laddove sia presente una persona con disabilità in famiglia (peraltro con contributi economici non aumentati, contrariamente a quanto promesso)”.

“A fronte di certe ingiuste e discriminanti decisioni - ha scritto Melio - con questa petizione vogliamo avanzare cinque proposte per il Governo. Emendamenti semplici e precisi affinché il decreto legge già in vigore venga sanato al meglio”. E poi l’appello: “Vi chiediamo, al fine di migliorare il testo ma soprattutto la vita dei disabili e delle loro famiglie, di leggere il nostro documento e di firmarlo per dare massima visibilità a ciò che dovrebbe essere un diritto e, invece, ancora oggi ha un prezzo troppo caro”.

Una petizione che non si limita soltanto all’appello, ma esamina tutti gli aspetti tecnici del reddito di cittadinanza e attraverso emendamenti specifici propone dei cambiamenti

© Copyright Redattore Sociale