15 giugno 2021 ore: 15:32
Welfare

A Prato da luglio sportello contro il sovraindebitamento

Merito di un protocollo di intesa firmato oggi in Comune dal sindaco Matteo Biffoni insieme all'ordine dei commercialisti, l'ordine degli avvocati e il tribunale di Prato

PRATO - Da luglio apre a Prato, nella sede dell'ufficio relazioni con il pubblico, lo sportello informativo dedicato a cittadini, imprenditori e professionisti per prevenire e risolvere le situazioni di sovraindebitamento. Merito di un protocollo di intesa firmato oggi in Comune dal sindaco Matteo Biffoni insieme all'ordine dei commercialisti, l'ordine degli avvocati e il tribunale di Prato. Il servizio si aggiunge a quello già attivato il 7 giugno, sempre all'interno dell'Urp, che fornisce un orientamento ai cittadini che intendono aprire nuove attività professionali o di impresa.

"L'obiettivo è andare incontro ai bisogni dei cittadini in una situazione di forte difficoltà che può avere notevoli implicazioni e caratterizzazioni sociali- spiega il presidente del Tribunale, Francesco Gratteri- il servizio di consulenza offe uno strumento in più per informare ed indirizzare adeguatamente le persone verso procedure di contenimento e rimodulazione degli impegni finanziari per non essere travolti. È stato determinante per la definizione del servizio l'apporto dei giudici delle procedure concorsuali e delle esecuzioni immobiliari".

Biffoni, da parte sua, nel ringraziare la disponibilità degli ordini professionali aggiunge: "Spesso la burocrazia è così complessa che per le famiglie diventa arduo anche accedere a strumenti utili per affrontare momenti di difficoltà. Avere professionisti a disposizione negli uffici comunali così da poter intraprendere i giusti percorsi è un un modo per fare comunità che oggi è particolarmente prezioso".

Specialmente in tempi di fuoriuscita dalla pandemia. Sotto questo aspetto, avverte il sindaco, "lo sblocco degli sfratti potrebbe essere traumatico. E comunque nei prossimi mesi, alla fine di questa maledetta emergenza sanitaria, ci sono situazioni economiche che rischiano di aggravarsi". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news