16 novembre 2018 ore: 17:54
Società

Basilicata, via libera alla legge regionale anti bullismo

La seconda Commissione consiliare della Regione Basilicata ha approvato la proposta di legge per contrastare il fenomeno del bullismo. Il testo prevede l'organizzazione di corsi di formazione del personale scolastico ed educativo e l'attivazione di programmi di sostegno in favore delle vittime
Cyberbullismo, bambino di fronte a computer

ROMA - La seconda Commissione consiliare della Regione Basilicata - Bilancio e programmazione - presieduta dal consigliere Giannino Romaniello di Mdp ha approvato all'unanimità la proposta di legge su 'Disciplina degli interventi regionali in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e cyber bullismo' che prevede "l'organizzazione di corsi di formazione del personale scolastico ed educativo e l'attivazione di programmi di sostegno in favore dei minori vittime di atti di bullismo". L'iniziativa è stata proposta dai consiglieri Achille Spada e Mario Polese (Pd), Romaniello, Aurelio Pace (Gm), Francesco Pietrantuono (Psi) e Paolo Galante (RI).

"Per prevenire - si legge nella relazione di accompagnamento al testo normativo - è necessario valorizzare le differenze che emergono soprattutto nella scuola dove coesistono individui di diversa estrazione sociale, nazionalità, religione, etnia, nonché di orientamenti sessuali a prescindere dal sesso di appartenenza. Valorizzare queste differenze significa condividere i valori comuni e promuovere una cultura del rispetto, dell'inclusione, della tolleranza e della responsabilità, eliminando pregiudizi e stereotipi che sono spesso alla base degli episodi di bullismo". Il sì al testo è avvenuto nell'ambito della riunione della Commissione che oggi ha approvato 7 proposte di legge che passano ora all'esame del Consiglio regionale di domani per l'eventuale definitiva approvazione. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

in calendario