21 maggio 2020 ore: 14:54
Non profit

Csv di Imperia e Savona, Matteo Lupi eletto presidente

Mario Accatino sarà vicepresidente. Si avvia una nuova fase per il Centro di servizio Polis, nato dalla fusione di quelli delle due province. Oggi riunisce 104 associazioni

Matteo Lupi è stato eletto presidente del nuovo Csv Ponente Ligure Solidale. La nomina è giunta lo scorso 20 maggio, quando si è tenuto il primo consiglio direttivo del Csv, nato ufficialmente il 1 gennaio 2020 dalla fusione dei centri di servizio di Imperia e Savona e al quale aderiscono 104 organizzazioni di terzo settore. Mario Accatino sarà il suo vicepresidente.

“Si è concluso un percorso associativo che è iniziato nell’agosto 2016. – ha detto Lupi – Tre anni e mezzo di lavoro per unire due centri di servizio e due territori legati dalla tradizione, dalla storia e dalla ricchezza di organizzazioni di terzo Settore”. “Sono molto soddisfatto del lavoro fatto insieme, - ha aggiunto – c’è sempre stata sintonia e unità di intenti sia tra le associazioni che tra i loro dirigenti. Vorrei qui ricordare e ringraziare ad una ad una tutte le associazioni che hanno fondato e diretto i centri di Savona e Imperia fin dal 1997-1998”.

Gli altri membri del consiglio direttivo, che rimarrà in carica tre anni, sono: Giovacchino Carli, Bruna Pizzi, Alessandro Ferraris, Anna Giacobbe, Franco Zunino, Daniele Fui, Lorenzo Arrigoni, Nazzareno Coppola, Giovanni Donzellini, Matteo Manconi, Giovanni Naso, Francesco Boati, Tiziana Guatta, Filomena Masuzzo, Claudio Gallo, Marisa Ghersi, Daniela Savio, Marisa Desalvo e Giorgio Garassino.

© Copyright Redattore Sociale