3 maggio 2018 ore: 16:07
Giustizia

Prostituzione, a Firenze possibile nuova ordinanza che sanziona i clienti

Dopo la sperimentazione di sei mesi e dopo 27 clienti denunciati, potrebbe rientrare in vigore a partire dal prossimo luglio la normativa che sanziona penalmente chi va con le prostitute
Tania/A3/contrasto

FIRENZE - Prostituzione, il Comune di Firenze sta pensando di rimettere in vigore l’ordinanza, della durata di sei mesi, che multa e sanziona penalmente i clienti. Ad annunciarlo l’assessore alla sicurezza Federico Gianassi durante il convegno ‘Un’altra strada è possibile’ promosso dalla Comunità Papa Giovanni XXIII. "Stiamo effettuando con la polizia municipale – ha detto l’assessore Gianassi - il monitoraggio del territorio, che durerà almeno un paio di mesi, se verificheremo che il fenomeno è in crescita, abbiamo nuovamente la possibilità di adottare l'ordinanza e su questo il sindaco Dario Nardella ha già dato la sua disponibilità". Verosimilmente, l’ordinanza potrebbe riscattare a inizio luglio. L’ordinanza era già entrata in vigore per sei mesi a partire dallo scorso autunno. Complessivamente, sono state effettuate 27 denunce ai danni di altrettanti clienti, quasi tutti italiani.