23 maggio 2018 ore: 11:02
Immigrazione

Firenze, una targa per Idy Diene sul ponte in cui fu ucciso

Una targa sarà affissa sul Ponte Vespucci in ricordo dell’ambulante senegalese ucciso lo scorso 5 marzo. Lo ha deciso la giunta di Palazzo Vecchio dando il via libera alla proposta presentata dall'assessore alla toponomastica Andrea Vannucci
Rokhaya Mbengue con Idy Diene

Rokhaya Mbengue con Idy Diene

FIRENZE - La memoria di Idy Diene continuerà a vivere nel luogo in cui fu ucciso. Una targa per sarà affissa sul ponte Amerigo Vespucci per ricordare l'ambulante senegalese ucciso il 5 marzo scorso a colpi di pistola dal pensionato Roberto Pirrone. Lo ha deciso la giunta di Palazzo Vecchio dando il via libera alla proposta presentata dall'assessore alla toponomastica Andrea Vannucci. "Questo è un modo per ricordare Idy e testimoniare ancora la vicinanza dell'Amministrazione a chi ogni giorno piange la sua scomparsa” ha detto Vannucci.

Sul fronte processuale, il gip di Firenze Alessandro Moneti ha affidato la perizia psichiatrica su Roberto Pirrone al professor Giancarlo Boncompagni di Bologna, che fece parte del pool di medici che curò Vasco Rossi dalla depressione. Il gip ha accolto la richiesta di incidente probatorio proposta dalla difesa, fissando l'udienza per discutere la relazione psichiatrica al prossimo 9 luglio. Tra i quesiti, il gip chiede di stabilire se Pirrone fosse o meno in grado di intendere e di volere nei momenti in cui decise di sparare.

© Copyright Redattore Sociale