14 novembre 2019 ore: 11:35
Società

Firenze, una web serie sulla costituzione realizzata dagli studenti

E’ il progetto ‘Rimuovere gli ostacoli’ che ha visto protagonisti gli studenti dell’Istituto alberghiero ‘Aurelio Saffi’ di Firenze, dell’Istituto tecnico e professionale statale ‘Paolo Dagomari’ di Prato, dell’I.S.I.S. ‘Sismondi-Pacinotti’ di Pescia (Pt) e il Convitto Nazionale Cicognini di Prato

FIRENZE – 60 ore di lezione tra laboratori e teoria, al termine dei quali 35 studenti di Firenze, Prato e Pescia, oltre ad un gruppo di giovani provenienti da Francia, Germania, Danimarca e Olanda, hanno realizzato la produzione di una web serie composta da 3 puntate dedicata alla Costituzione italiana partendo dagli articoli 1 (lavoro), 3 (uguaglianza) e 9 (tutela del paesaggio). E’ il progetto ‘Rimuovere gli ostacoli’ che ha visto protagonisti gli studenti dell’Istituto alberghiero ‘Aurelio Saffi’ di Firenze, dell’Istituto tecnico e professionale statale ‘Paolo Dagomari’ di Prato, dell’I.S.I.S. ‘Sismondi-Pacinotti’ di Pescia (Pt) e il Convitto Nazionale Cicognini di Prato. La conclusione del progetto è in programma venerdì 15 e sabato 16 novembre a Prato al Convitto Cicognini.

 

L’iniziativa è ideata e organizzata dall’Istituto Sangalli di Firenze e finanziata dalla Fondazione Marchi di Firenze, con il patrocinio della Società per lo studio della storia contemporanea (Sissco) e la collaborazione della Fondazione Intercultura di Colle di Val d’Elsa. In questa fase dell’iniziativa agli studenti delle quattro scuole fiorentine, pratesi e pesciatine protagoniste del progetto, si aggiungeranno studenti stranieri provenienti da Danimarca, Francia, Germania e Paesi Bassi, per confrontarsi sui principi fondamentali delle carte costituzionali dei rispettivi Paesi.

 

5 minuti di video, spiazzante, con salti narrativi, ritratti e autoritratti arricchiti e talvolta composti da materiale visivo raccolto dagli studenti durante i laboratori: è così che la puntata dedicata all’articolo 1 sul lavoro vede comparire i Simpson, un giovane viso con il tricolore italiano e un bianco e nero di Charlie Chaplin alla catena di montaggio. L'articolo della Costituzione viene messo in relazione alle biografie e ai mondi dei ragazzi. Emozione ed anche sconcerto sono le sensazioni che suscita il video di oltre 4 minuti, sull’uguaglianza: le voci di sottofondo di un confronto sull’articolo 3 fanno emergere posizioni, visioni e storie assai distanti tra due giovani. 

 

“Per un intero anno il nostro Istituto – spiega il presidente Maurizio Sangalli, coordinatore del progetto – ha lavorato con un gruppo selezionato di studenti, cercando di coinvolgerli nell’acquisizione di una migliore consapevolezza dei diritti, ma anche dei doveri quali sono sanciti dalla nostra carta costituzionale. I laboratori hanno fatto emergere elementi significativi della nostra società attuale, pluralista e sempre più diversificata, sotto il profilo sociale, culturale, religioso”. “Emerge uno spaccato davvero originale e inedito dei ragazzi di oggi, si tratta di frammenti potenti di vita - spiega il curatore dei laboratori creativi Rodolfo Sacchettini -. Pensiamo di essere riusciti a riprodurre quella sensazione di smarrimento che accompagna la vita degli adolescenti. Abbiamo trovato giovani timidi all’apparenza ma se sollecitati, pronti a dire la loro senza reticenze. Un percorso di emersione interiore che ha portato a comporre dei ritratti spezzati del loro quotidiano”.

 

 

© Copyright Redattore Sociale