25 gennaio 2019 ore: 16:14
Società

Memoria, crowdfunding per restaurare il Memoriale di Auschwitz

Unicoop Firenze e ANED Firenze (Associazione nazionale ex-deportati) presentano una campagna di raccolta fondi per portare a compimento il restauro dell'opera d'arte arrivata in Toscana dal campo di sterminio polacco
Memoriale di Auschwitz

FIRENZE - Alla vigilia della Giornata della Memoria, Unicoop Firenze e ANED Firenze (Associazione nazionale ex-deportati) presentano una campagna di crowdfunding per il restauro del Memoriale di Auschwitz. Il memoriale è un’opera d’arte a forma di spirale, che attraverso la pittura e la musica ricorda la deportazione nei campi di sterminio nazisti. Voluta dall’Aned, porta la firma fra gli altri dello scrittore Primo Levi e del compositore Luigi Nono. Dal 1980 è stata ospitata nel Blocco 21 del campo di sterminio di Auschwitz, ma nel 2014 le autorità polacche ne hanno formalizzato lo sfratto, con la motivazione che l’opera non era in linea con le finalità pedagogiche e illustrative del campo. 

ll Comune di Firenze, con il sostegno di Regione Toscana e Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, si è candidato a ospitare e a restaurare il Memoriale. Il luogo prescelto è il Centro EX3 di piazza Bartali, che dovrebbe aprire le porte al pubblico la prossima primavera. Per l’opera, già in fase di restauro da parte dell’Opificio delle Pietre Dure, si è però presentata la necessità di raccogliere un ulteriore contributo per finalizzare l’intervento. Da qui la disponibilità di Unicoop Firenze per promuovere una campagna di crowdfunding e sostenere ANED Firenze per raggiungere la cifra necessaria di 40mila euro.

Fiorentini e non potranno contribuire al crowdfunding Conserva la memoria dal 27 gennaio al 27 marzo, attraverso i diversi canali che la cooperativa mette a disposizione. La raccolta sarà attiva online su Eppela al link www.eppela.com/conservalamemoria. Sarà inoltre possibile donare alle casse di tutti i punti vendita Coop.Fi almeno un euro o 100 punti della carta soci. Unicoop Firenze raddoppierà ogni contributo versato alle casse. Nei due mesi del crowdfunding verranno inoltre organizzati eventi e incontri per contribuire. Fra le iniziative sul territorio, realizzate in collaborazione con Comunità ebraica, Arci, Anpi e Cgil anche visite alla Sinagoga, cene e molti altri appuntamenti delle sezione soci Unicoop Firenze. Saranno infatti proprio i soci attivi a portare avanti la raccolta fondi anche con presidi nei punti di vendita Coop.Fi previsti per il mese di marzo. Per informazioni e per partecipare alle attività è possibile contattare Unicoop Firenze all’indirizzo comunica@coopfirenze.it 

© Copyright Redattore Sociale