20 giugno 2019 ore: 15:38
Società

Pace, un master per formare esperti nella gestione di conflitti

E’ stato presentato stamattina all’Università di Siena il nuovo Master di primo livello in “Conflict management and humanitarian action”, frutto della collaborazione tra il dipartimento di Scienze sociali politiche e cognitive e l’Associazione ‘Rondine Cittadella della Pace’

FIRENZE - I futuri esperti nella gestione dei conflitti internazionali e nell’organizzazione delle azioni umanitarie si formano a Siena. E’ stato presentato stamattina all’Università di Siena il nuovo Master di primo livello in “Conflict management and humanitarian action”, frutto della collaborazione tra il dipartimento di Scienze sociali politiche e cognitive e l’Associazione ‘Rondine Cittadella della Pace’. Il Master prevede la partecipazione di alcuni esponenti dell’organizzazione medico umanitaria internazionale Medici Senza Frontiere.

 

Il nuovo percorso di studi, in lingua inglese e della durata di un anno, offrirà ai laureati competenze altamente specializzate, sia a livello teorico che pratico, nell’ambito della gestione delle aree di guerra e delle situazioni post conflitto. Saranno approfondite le principali sfide globali che il settore umanitario si trova oggi ad affrontare: dalla salute globale alla migrazione, dalla gestione degli interventi umanitari alla negoziazione umanitaria, fino all’advocacy e alla comunicazione.

 

Il Master nasce da una precedente esperienza pluriennale che è stata rinnovata, per continuare a rispondere in modo tempestivo alle necessità della contemporaneità. I corsi saranno tenuti da docenti dell’Ateneo e da esperti e professionisti del settore umanitario, che operano da anni all’interno di Medici Senza Frontiere. Le attività didattiche, strutturate in moduli, alterneranno lezioni frontali, incontri seminariali e testimonianze dei professionisti del settore con modalità di confronto interattive e interdisciplinari. Gli ultimi mesi del master saranno dedicati ad un periodo di tirocinio presso organizzazioni, enti ed istituzioni del settore.

 

«Con l’attivazione di questo Master l’Università di Siena vuole mettersi al centro del momento storico e politico che stiamo vivendo – ha detto il direttore generale dell’Ateneo Emanuele Fidora - per formare professionisti in grado di operare al meglio nella promozione dei diritti umani e nella gestione dei conflitti a livello internazionale, attraverso il confronto con esperti del settore, l’utilizzo di una metodologia didattica innovativa e l’opportunità di misurarsi con attività pratiche mirate all’intervento “sul campo”».

 

© Copyright Redattore Sociale