7 settembre 2016 ore: 15:17
Disabilità

Rio 2016, è record la copertura tv: 154 paesi vedranno le Paralimpiadi

Quattro anni fa l’edizione record di Londra 2012 fu seguita in 115 paesi, per un pubblico di 3,8 miliardi di persone: i Giochi di Rio superano quota 4 miliardi di pubblico potenziale. Prime dirette negli Stati Uniti, immagini anche online e su app. In Italia tutto su Rai 2 e Rai Sport 1
televisione

ROMA – Le Paralimpiadi di Rio 2016 un record stabilito quattro anni fa dall’edizione di Londra l’hanno già battuto: è quello della copertura televisiva e digitale, che per la prima volta nella storia sarà tale da poter raggiungere un pubblico globale di quattro miliardi di persone. Il Comitato paralimpico internazionale ha confermato che i Giochi di Rio saranno coperti dalle televisioni, radio e siti online di 154 paesi, il 30% in più dei 115 paesi (e anche allora era stato un record) che avevano seguito nel 2012 i Giochi di Londra: un segnale evidente di come la Paralimpiade diventi sempre più, ogni edizione che passa, un evento globale, capace di attrarre l’attenzione e l’interesse di un numero ogni volta maggiore di persone.

Il Comitato paralimpico internazionale (Ipc) sottolinea che oltre alla possibilità di raggiungere un pubblico globale cumulativo di quattro miliardi di persone, l’edizione di Rio 2016 sarà anche quella che darà inizio ad una rivoluzione nel modo in cui le persone potranno fruire dei contenuti, anche grazie alla scelta di alcune emittenti di creare per i propri spettatori delle opzioni multi-piattaforma, rendendo fruibili le gare non solo in tv ma anche tramite app e online. "Siamo entusiasti –afferma Alexis Schaefer, direttore commerciale e marketing Ipc - di essere in grado di arricchire il risultato del 2012, in cui abbiamo raggiunto un pubblico cumulativo 3,8 miliardi di telespettatori, con una serie di nuove emittenti e la conferma dei partner che già allora avevano riconosciuto le potenzialità dello sport paralimpico garantendo la loro copertura anche attraverso le nuove tecnologie e la diffusione tramite più piattaforme”.

Uno sguardo sul mondo della comunicazione. Globo Sport TV porterà le immagini nelle case dei brasiliani, sperando di raccontare le gesta di una nazione che punta ad arrivare fra le prime cinque del medagliere. Il racconto dei primi Giochi Paralimpici dell'America Latina sarà garantito in 21 paesi delle Americhe da America Movil. Negli Stati Uniti sono 66 le ore di diretta garantite da NBC e NBCSN: è una novità, perché le gare di Londra 2012 – nonostante le ottime prestazioni degli statunitensi - non furono trasmesse in diretta negli States. Diretta online garantita anche dal sito TeamUSA.org. In Canada, innovativo partnership tra il Comitato Paralimpico Nazionale e CBC / Radio Canada (con i suoi partner) che porterà a più di mille ore di trasmissione fra tv, radio e digitale. L’emittente NHK porterà le Paralimpiadi in Giappone  con 120 ore di copertura dedicata fra tv, radio, servizi digitale e 8K Super Hi-Vision.

In Europa ben 53 emittenti trasmetteranno i Giochi. France Télévisions produrrà più di 100 ore di trasmissioni in diretta su France 2 e France 4, oltre ad una serie di programmi speciali e documentari. Channel 4 in Gran Bretagna farà di tutto per non essere da meno rispetto alla copertura magistrale che aveva caratterizzato l’edizione di casa di Londra 2012: una squadra di commentatori di primo livello per oltre 700 ore di produzione e di diretta. Si conferma anche, in Italia, l’impegno della Rai, che trasmetterà oltre mille ore complessive fra dirette, differite e repliche. Soprattutto, le Paralimpiadi – che occuperanno nei giorni di competizione l’intero palinsesto del canale dedicato Rai Sport 1, sbarcano anche su uno dei tre canali generalisti, Rai 2: e non solo per la cerimonia di apertura, ma anche per la diretta delle gare nella notte italiana. Oltre ad una fascia riepilogativa di quanto successo il giorno precedente e fissata tutti i giorni alle nove del mattino. Rai 2 ha già mandato in onda, domenica scorsa, il docu-film “E poi vincemmo l’oro”, con la storia delle Paralimpiadi da Roma 1960 a Rio.

In Africa, SuperSport trasmetterà le Paralimpiadi in 30 paesi dell'Africa sub-sahariana, mentre coperture più ampie si avranno in paesi – come Libia o Egitto – le cui emittenti sono titolari dei diritti televisivi. Australia 7 fornirà 14 ore di copertura giornaliere con copertura multi-piattaforma, e anche in Nuova Zelanda è stato annunciato un piano di più di 180 ore di copertura online sul canale televisivo streaming di TVNZ DUKE. Anche il Comitato paralimpico internazionale proporrà 680 ore di diretta su Paralympic.org su vari canali in alta definizione.

 

 

© Copyright Redattore Sociale