Società

Firenze, spettacolo teatrale ai cancelli della Gkn

I lavoratori della multinazionale, dopo il licenziamento con una mail, stanno continuando l’occupazione della fabbrica. Domani sera il reading di Stefano Massini. Presenti anche Pelù e Rondelli

FIRENZE – Continua l’occupazione della fabbrica Gkn da parte dei 422 lavoratori licenziati per mail dai vertici della multinazionale. Domani sera, mercoledì 28, a partire dalle 21.00, di fronte ai cancelli della Gkn, i lavoratori della Gkn incontrano le lavoratrici e i lavoratori del mondo dello spettacolo: una serata che vedrà lo scrittore Stefano Massini portare davanti ai cancelli della fabbrica il testo da lui scritto e interpretato al Festival Letterature di Roma ai Fori Imperiali, dove l’autore ha deciso di raccontare il dramma GKN cambiando all’ultimo minuto il tema del suo intervento.

Sul palco con Stefano Massini ci sarà Piero Pelù dopo che il rocker ha ospitato sul palco del suo concerto a Capannori due operai della GKN. La serata di musica e parole vedrà protagonista anche l’Orchestra multietnica di Arezzo, pronta a portare i suoi ritmi internazionali a sostegno della battaglia per la dignità del lavoro. Lunga la lista degli ospiti, da Bobo Rondelli a tanti cantanti, attori, attrici, registi, che con testi e video hanno raccolto l’invito di Stefano Massini a esporsi e prendere posizione su questi licenziamenti, simbolo di tanti troppi altri.

Circa 1000 saranno i posti a sedere di fronte ai cancelli della fabbrica, prioritariamente riservati ai dipendenti e ai loro familiari, e alle lavoratrici e i lavoratori di altre vertenze o aziende presenti, per una serata (trasmessa anche in streaming) che partirà dalle 21 e promette di essere un’occasione per tornare a spiegare il caso GKN.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news