Salute

Violenza, gli adolescenti la combattono giocando a carte

Si chiama “Reazioni Strategiche ed è un gioco di carte pensato per ragazzi adolescenti che, mentre giocano, si trovano ad affrontare diverse situazioni in cui stereotipi e pregiudizi di genere alimentano conflitto e linguaggio d’odio

Reazioni strategiche - Gioco da tavola

FIRENZE – Si chiama “Reazioni Strategiche – genere e linguaggio d’odio ed è un gioco di carte pensato per ragazzi e ragazze adolescenti dai 12 ai 18 anni. Mentre giocano, ragazzi e le ragazze si trovano ad affrontare diverse situazioni in cui stereotipi e pregiudizi di genere alimentano conflitto e linguaggio d’odio. I giocatori sono così chiamati a riflettere sulla situazione, immedesimarsi nel vissuto e nelle emozioni di chi è vittima del discorso d’odio e attuare strategie di risposta con e attraverso le parole.

Il gioco, in fase di sperimentazione, è stato ideato all’interno del progetto Play for your rights! Innovative media education strategies against sexism and discrimination, sostenuto dal  Programma Erasmus dell’Unione Europea, e promosso da sei diversi partner in quattro paesi europei: COSPE, Casa delle donne per non subire violenza, Centro Zaffiria in Italia, Mediterranean Institute of Gender Studies a Cipro, Women’s Issues Information Center in Lituania, Medien+Bildung.com in Germania.

Reazioni strategiche può essere utilizzato come strumento di lavoro all’interno di percorsi legati all’educazione ai media, lotta alle discriminazioni e prevenzione della violenza di genere. Il mazzo di carte, completo di regole ed istruzioni, può essere scaricato gratuitamente sul sito https://www.zaffiria.it/wp2/wp-content/uploads/2020/11/P4YR-Carte-Reazioni-strategiche-genere-e-linguaggi-odio.pdf

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news