I Numeri

I dati del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria aggiornati al 30 aprile parlano di 53.904, contri i 61.230 del 29 febbraio scorso. Mai così vicini ai dati della capienza regolamentare. Diminuiscono anche i detenuti stranieri
Ha reagito alla crisi economica di inizio millennio con un aumento di realtà e raddoppiando il numero dei dipendenti, ma per il non profit italiano stavolta è diverso e sarà difficile confermare i trend positivi registrati negli ultimi anni. Ecco alcuni dati e le preoccupazioni degli esperti
Torna sotto quota 60 mila il numero di presenze in carcere. Diverse le ragioni: motivi sanitari dovuti al contagio, maggior ricorso ai permessi e esecuzione della pena presso il proprio domicilio. Giù anche i reati. Il Dap: “Riduzione degli arresti in flagranza”
Dati ancora da consolidare, ma i trend sembrano non lasciare dubbi. Lo scorso anno raddoppiati i sequestri di cocaina rispetto al 2018 e se dovessero essere confermati dalla relazione annuale 2020 si tratterebbe del record assoluto dagli anni 70 ad oggi
La popolazione carceraria in Italia torna a crescere. Gli ultimi dati del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria del 31 marzo 2020 parlano di 57.846 detenuti presenti nei penitenziari, contro una capienza regolamentare degli istituti di 50.754 posti. In calo gli stranieri: sono 18.975 mila. Oltre 2,4 mila le donne detenute
Negli ultimi tre anni, le iscrizioni alla scuola dell’obbligo tra i rom che risiedono negli insediamenti di Roma si sono dimezzate. La denuncia dell’associazione 21 luglio. Nell’anno scolastico 2019-2020 solo 870 iscrizioni, contro le 1.990 di tre anni prima
Secondo gli ultimi dati del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria aggiornati al 31 dicembre 2019 nelle carceri italiane ci sono 60.769 detenuti contro una capienza regolamentare degli istituti di 50.688 posti. In calo gli stranieri: sono 19,9 mila. Oltre 2,6 mila le donne detenute
Pubblicato a inizio dicembre, il testo offre un’ampia panoramica del fenomeno delle tossicodipendenze in Italia. Preoccupano i dati sull’eroina, ma il mercato è dominato dalla cannabis. Nel 2018 diminuiscono i sequestri di cocaina
Gli ultimi dati presentati dall’Inps sul Reddito e Pensione di cittadinanza, insieme a quelli del vecchio Reddito di Inclusione, mostrano una frenata nel numero complessivo dei nuclei beneficiari a settembre 2019, ma le domande in lavorazione (circa 126 mila) potrebbero cambiare i trend
Dopo l’annuncio del ministro dell’Istruzione Fioramonti di un’indagine interna sul tema, abbiamo provato a capire l’entità e le ragioni di un settore in cui cresce il precariato. Ianes, docente di Pedagogia e didattica speciale all'università di Bolzano: “C’è un problema di risorse, ma viene considerato anche come un serbatoio a cui attingere”
10 focus di 20 totali
carica altro

in calendario