Le più lette Tutte insieme, le 10 notizie più lette della settimana su Redattore Sociale

elena caregiver con le figlie

Caregiver in ospedale, da soli non si può. Il racconto (e l'appello) di una mamma

Elena ha due bambine con gravissima disabilità, per le quali sono necessari frequenti visite e ricoveri. Appuntamenti faticosi, che con la pandemia sono diventati “ingestibili, tanto che a volte abbiamo rinunciato. La legge non può essere uguale per tutti: in casi di gravi fragilità, essere in due è necessario”
Terremoto Centro - (Foto Sabrina)

Terremoto Centro Italia, Decaro: “Ricostruire non è più una chimera ma una certezza"

A Camerino il convegno organizzato dalle Anci regionali di Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria, insieme con Anci nazionale, per tracciare un bilancio a cinque anni dal sisma. Il presidente Decaro: “Nell’ultimo anno tante decisioni prese e tanti gli atti firmati”. Legnini, commissario per la ricostruzione: “Siamo di fronte a difficoltà del mercato dell’edilizia impreviste e non dipendenti dai poteri della governance della ricostruzione”
Cambiamenti climatici, ambiente, clima, mondo

Green economy: la roadmap italiana per gli obiettivi climatici del 2030

Decarbonizzazione, protezione del clima e taglio del consumo dei combustibili: questi sono alcuni dei temi della roadmap proposta dagli stati generali per l'Italia per raggiungere gli obiettivi climatici europei nel 2030
Donne africane di spalle

Migranti: sono le donne straniere ad aver pagato il prezzo della crisi

Poco più della metà dei residenti stranieri in Italia è una donna (51,9%). Una presenza forte, diversificata e ben inserita nel mercato del lavoro. Concentrata in mansioni precarie e poco tutelate, è lei la più colpita dalla crisi da Covid-19
Povertà, raccolta alimentare per i poveri. Scatoloni pieni di alimenti

Reddito di cittadinanza, “la povertà è questione troppo seria per essere trattata con superficialità”

L’Alleanza contro la povertà ricorda come, nel 2021, 5 milioni di persone hanno ricevuto una misura di sostegno al reddito a fronte di una attestata condizione familiare di difficoltà. “La misura va migliorata, il Governo ascolti le nostre proposte”
Ala di aereo in volo, rimpatri, viaggi - SITO NUOVO

Progetto Arca accoglie a Milano otto dottoresse afghane e le loro famiglie

Lavoravano nel centro di diagnosi del tumore al seno di Herat avviato dalla Fondazione Veronesi. Sono seguite da un'equipe multidisciplinare. “Auguriamo l'apertura di corridoi umanitari per accogliere altre persone in pericolo”, afferma Alberto Sinigallia, presidente di Progetto Arca
Ph Ferraro BizziTeam tokyo 2020 paralimpiadi cerimonia apertura

Paralimpiadi, cos'è cambiato con Tokyo 2020 in Italia e nel mondo

Non solo sport o cambiamento culturale: l’edizione segnata dalla pandemia lascia in eredità un impegno pieno del movimento paralimpico internazionale a sostegno di tutte le persone disabili. In Italia resta agli atti la straordinaria eco mediatica dei successi azzurri: una narrazione che non si è soffermata troppo sulla disabilità
scuola rientro

Homeschooling e pandemia, cresce del 50% la scuola che si fa dentro e fuori casa

Intervista alla fondatrice della rete per l'educazione parentale Erika Di Martino, mamma di cinque figli che non sono mai andati a scuola. “La pandemia ha fatto crescere l'interesse verso la nostra proposta, che risponde a chiunque non trovi soddisfazione nel sistema formativo scolastico. Il 25% circa dei nostri ragazzi ha una patologia o una disabilità”
Bambino spinge anziana in carrozzina

Anziani, riforma in corso: meno Rsa, più servizi. "Nuovo umanesimo"

Intervista a monsignor Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita, chiamato dal ministro Speranza a guidare la Commissione per la riforma dell'assistenza per gli anziani non autosufficienza. Il futuro? La fine del monopolio residenziale e l'incremento delle cure domiciliari. "Le regioni spendono annualmente 12 miliardi per le sole Rsa. Per la Adi, necessaria a milioni di anziani, si stima non si arrivi ai 2 miliardi”
Pangea onlus La scuola per sordi di Kabul

La scuola per sordi di Kabul ha riaperto, ma le ragazze non possono più andarci

Il racconto di Silvia Redigolo (Pangea onlus): “Il preside, un uomo afghano sordocieco che è un padre per i suoi studenti, è riuscito a riaprire sabato, dopo circa due settimane di sospensione. Ma i talebani avevano imposto classi non più miste. Stamattina sono tornati, per dire che le ragazze sopra i 12 anni devono restare a casa. Speriamo non tornino ancora”