29 marzo 2016 ore: 13:06
Disabilità

Lombardia, 100 mila persone con autismo: manca un'adeguata presa in carico

In vista della Giornata nazionale, Angsa organizza a Milano un concerto con l'orchestra Verdi e un convegno sui progetti di assistenza nella regione. "Manca un modello adeguato di presa in carico"
Autismo scritta 2

MILANO - Otto mesi fa il Parlamento ha approvato la legge sull'autismo. Cosa sta cambiando in Lombardia? Per cercare di rispondere a questa domanda, la sezione lombarda dell'Associazione nazionale genitori soggetti autistici (Angsa) ha organizzato un grande convegno, invitando esperti e politici. Il punto di partenza della discussione è però poco incoraggiante: "Attualmente sono oltre 100 mila le persone con autismo in Lombardia che insieme alle loro famiglie affrontano ogni giorno una condizione di vita resa ancora più difficile dalla mancanza di un adeguato modello di presa in carico", scrive l'Angsa nella presentazione del Convegno dal titolo "Oltre l'autismo: nuovi orizzonti". Si terrà il 2 aprile (dalle ore 9 alle 18), nell'Auditorium Giorgio Gaber, nella sede del Consiglio regionale. È previsto anche l'intervento del Governatore Roberto Maroni. "La riflessione proposta nella Giornata seguirà la direzione indicata nello strumento legislativo: la necessità di occuparsi di autismo dalla diagnosi precoce fino al dopo di noi. Realizzando interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l’inserimento nella vita sociale degli autistici, in conformità a quanto previsto dalla risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 12 dicembre 2012".

Angsa Lombardia chiede un’applicazione regionale della legge nazionale "che offra soluzioni reali alle gravi situazioni delle numerose famiglie con autismo presenti sul territorio". In particolare, "formazione degli operatori sanitari, sociali e scolastici, costituzione di un osservatorio per la ricerca epidemiologica e di un comitato scientifico per la validazione degli strumenti sono solo alcune tra le iniziative richieste". È fondamentale poi "una presa in carico da parte dei servizi che parta dalla diagnosi precoce, prosegua con l’inserimento nella scuola, garantisca percorsi di inclusione sociale e attività di tempo libero e sport e garantisca l’avviamento al lavoro e alla vita indipendente. E non manchi di coinvolgere e sostenere la famiglia".

L'Orchestra Verdi di Milano dedica due concerti alla Giornata mondiale dell'autismo: venerdì 1 aprile (alle ore 20.00) e domenica 3 aprile (ore 16), all'Auditorium Fondazione Cariplo (largo Gustav Mahler). Per info sul convegno e sul concerto: www.angsalombardia.it. (dp)

© Copyright Redattore Sociale