3 luglio 2015 ore: 12:23
Famiglia

Anziani, a Firenze pasti e compagnia a domicilio

Il piano del comune contro l’emergenza caldo. Previsto anche un servizio di sorveglianza telefonica e numerose occasioni di vacanze: dalle terme al mare fino alla montagna
Toni Anzenberger/Contrasto Anziani e caldo: donne all'aperto con ventaglio

FIRENZE – Emergenza caldo, il Comune di Firenze predispone un piano in supporto degli anziani. Tre punti per aiutare le persone sole over 70: il servizio di sorveglianza telefonica, le vacanze anziani e i pasti a domicilio che prevedono anche qualche ora di compagnia da parte dei volontari.

- Servizio di sorveglianza telefonica. Innanzitutto, la Società della Salute di Firenze metterà in atto un servizio di sorveglianza attiva tramite contatto telefonico verso quelle persone la cui condizione di rischio viene segnalata dai medici di medicina generale o dai servizi sociosanitari territoriali tramite un’apposita scheda semplificata. Il servizio di sorveglianza attiva è rivolto peculiarmente alle persone anziane ultrasettantacinquenni residenti a Firenze, che non dispongono di una rete familiare idonea a garantirne la sorveglianza delle condizioni di salute e di bisogno. Il sistema di sorveglianza attiva prevede un contatto telefonico programmato con gli anziani a rischio, tarato in relazione alle condizioni atmosferiche. Nel corso di tali contatti viene verificata la condizione della persona seguita, vengono rilevati eventuali bisogni e, soprattutto in caso di ondata di calore, vengono fornite indicazioni utili sui comportamenti da adottare. Oltre ai contatti telefonici, sono previsti interventi di supporto assistenziale (assistenza domiciliare, accompagnamenti, spesa a domicilio) nei casi in cui se ne rileva il bisogno, nei limiti delle risorse disponibili.

Vacanze Anziani. Il Comune di Firenze, per alleviare la calda estate degli anziani, organizza per loro tutta una serie di possibilità per trascorrere due settimane in vacanza. Dal mare alla montagna fino alla terme: da Salsomaggiore Terme a Calalzo di Cadore, da Viareggio a Fai della Paganella. Tanti itinerari a partire da 600 euro, con possibili sconti in base alle fasce di reddito Isee. Per coloro che non possono andare in vacanza, c’è la possibilità di usufruire dei numerosi centri anziani sparsi sul territorio comunale.

Mangiamo in compagnia. Per gli anziani soli di Firenze c’è un’altra possibilità per trascorrere con più serenità i mesi più caldi dell’anno grazie a ‘Mangiamo in compagnia’, il nuovo servizio che, grazie alla collaborazione tra assessorato alle politiche sociali e Auser, permetterà agli anziani soli di avere e cibo e compagnia a domicilio. A spiegarne il funzionamento l’assessore al welfare Sara Funaro: “Forniremo a domicilio pasti freschi, seguendo le indicazioni di esperti nutrizionisti, che terranno conto delle personali esigenze dell'anziano. Il volontario dell’Auser porterà il pasto al domicilio e si tratterrà con gli anziani per far loro compagnia”. (js)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news