12 ottobre 2016 ore: 16:21
Immigrazione

Firenze, famiglia toscana accoglie profugo in casa

Letizia e Sergio hanno già tre figli, ma hanno deciso, nell'ambito del progetto di accoglienza privata lanciato dalla Regione, di ospitare un richiedente asilo del Gambia
Migranti. Uomo straniero cammina davanti casa. Foto di spalle

- FIRENZE – Dopo la fuga dal Gambia, dopo il viaggio della speranza e dopo un anno e mezzo in un centro di accoglienza in Mugello, Muhammed trova i suoi nuovi genitori: Letizia e Sergio, fiorentini, lei giornalista lui grafico, la prima famiglia toscana che accoglierà un profugo in famiglia. La stanza è già pronta, da lunedì prossimo Muhammed sarà il nuovo inquilino. 

L’iniziativa è stata resa possibile dal progetto della Regione Toscana, che ha creato qualche mese fa una linea telefonica per l’accoglienza dei migranti in famiglia. Hanno già chiamato decine di toscani, 73 si sono detti pronti a ospitare un profugo nella propria casa.

"Di fronte alla sfortuna di queste persone, è disumano non fare qualcosa per aiutarli. Questa esperienza servirà molto ai nostri tre figli piccoli, impareranno a capire che nel mondo ci sono persone molto più sfortunate di noi” ha detto Letizia. Anche Muhammed è felice: “I mei genitori sono morti e in patria sono stato perseguitato perché sono omosessuale. Finalmente oggi ho trovato una nuova famiglia. Sono grato all’Italia e agli italiani”. Adesso vuole studiare. In futuro sogna di diventare cuoco. E’ rimasto folgorato dal cibo italiano. L’accoglienza nella sua nuova casa durerà sei mesi, che potranno essere rinnovati fino a un anno.

Finora Muhammed è stato ospitato in una struttura d'accoglienza a Dicomano, gestita dalla cooperativa Il Cenacolo. Qui ha imparato l'italiano e ha seguito un corso di formazione di falegnameria. 

 

 

© Copyright Redattore Sociale